Chi votiamo – amministrative 2018

Carissimi Tusani,
non è certo importante presentarsi per poter esprimere la propria opinione.
Non sono di sicuro uno stakeholder per coloro che leggendomi sono tentati di dire: “ Chi voli chistu”.
Quello che mi accingo a scrivere è solo un punto di vista.
La campagna elettorale a Tusa?
Bisogna seguirla per farsi un’idea di chi votare? Certo che no!
Bisogna conoscere i punti di dibattito che caratterizzano i comizi del paese? Certo che no!
Le serate di comizi hanno un’ utilità eccezionale: la creazione di momenti di socializzazione alla stregua della
Sagra dell’OLIO (un pò peggio, non si mangia e non si balla).
Ma allora? Chi voto? Guarda in faccia le persone direbbe qualcuno!
Ma, non so! Devo essere sincero non conosco tutti, ma conosco “ a cu apparteni”.
Tusa è un piccolo Paese, ci conosciamo tutti e spesso si conoscono le storie personali dei candidati e delle loro
famiglie che nel lungo periodo hanno dato manifestazione di onestà e garanzia di affidabilità.
Tali persone stanno in entrambe le liste perchè entrambe rappresentative di una comunità sana: criminalità
inesistente, predisposizione all’accoglienza, solidarietà.
Ma cosa garantisce oggi di più i cittadini di Tusa?
Il dibattito sulle tematiche affrontato spesso superficialmente, ci da garanzia?
Lo scontro verbale tra le parti, ci dà garanzia? Il ricatto? Chi grida più forte?
Chi è stato a guidare la macchina, gli va dato atto che ha fatto delle cose positive per il nostro paese, ma anche
per se stesso e per i suoi adepti.
Chi ambisce a guidare il nostro Paese farà delle cose positive per Tusa ma anche per i suoi “followers”.
Ma allora come scegliamo?
Chi per tanto tempo, per troppo tempo, guida la macchina amministrativa, ha avuto il tempo di sedersi
comodamente scaricando la molla che dà l’impulso alla vitalità per un rinnovo visibile che porti grinta e
speranza ai giovani della nostra comunità.
Oggi i Cittadini di Tusa sono garantiti se non viene meno il rispetto di una sana alternanza alla gestione dei
beni pubblici. L’alternanza tra gruppi contrapposti che sappiano dibattere sulle “cose da fare” per il bene
collettivo è vitalità, ossigeno per i cittadini.
Angelo, sei stato bravo su molte cose, oggi dovresti fare un gesto d’AMORE per il Nostro Paese. Dovresti
auspicare che, chi si presenta come alternativa abbia la possibilità di dimostrare di fare del bene per Tusa. Ma
attenzione! Aiuta e sorveglia perchè loro stessi non si siedano comodamente per un ventennio sulle stesse
poltrone.
Cari Cittadini di Tusa,
Votate LiBERAMENTE per il CAMBIAMENTO.
9 giugno 2018                                                Giuseppe Macaione